partigiano

IL PARTIGIANO GIANNI
Giovanni Tansini 1920-1944

 

Gianni Tansini
 
 Biografia
 Medaglia d'argento
 Luoghi della memoria
 Codogno ricorda
 Documenti

 Video
 Links
 Cerca

Questioni partigiane
 
 Divisione "Piacenza"
 Sentieri partigiani
 Giustizia e Libertà

Letture resistenti
 

 Beppe Fenoglio
 Piero Calamandrei
 Primo Levi
 Antonio Gramsci
 Nikola Vaptzarov
 
Canti partigiani

 Bella ciao
 Fischia il vento
 Dalle belle città
 Festa d'aprile
 Dischi consigliati

    Perchè questo sito

Questo sito vuole ricordare un partigiano ma nel contempo è un tributo a tutti i partigiani che sacrificarono la loro vita per la libertà e la democrazia. Nel suo piccolo, e nello specifico del tema affrontato, vuole contribuire a mantenere viva la memoria su fatti che oramai non hanno che pochi testimoni diretti viventi.

Gianni Tansini, è stato uno dei protagonisti della storia familiare romanzata che nonna Lucia raccontava ai suoi nipoti. Io ero fra questi. Lei la preferiva di gran lunga alle fiabe. In questi racconti era ancora vivo il dolore per il fratello perduto, e non si mancavano i particolari sulle difficoltà e le avventure vissute durante il periodo della guerra. Ma vi era anche la serena convinzione di essere stati dalla parte giusta durante quei drammatici momenti della storia italiana. Una scelta che nelle sue motivazioni ideali rivendico e considero ancora di grande attualità.

Sarò grato a chiunque mi scriverà per fornirmi ulteriori notizie su Gianni Tansini ed sui fatti riferiti in queste pagine, e comunque anche solo per esprimere la propria opinione. Analogamente ringrazio fin'ora chi linkerà le pagine di questo sito.

Paolo Modesti

e-mail: webmaster (at) partigiano.net



Ho trovato questa immagine animata sul sito Resistenza Italiana, mi è piaciuta subito l'idea che Gianni ed i suoi compagni marciassero ancora al nostro fianco!
Update: ho ricevuto una mail il 11/12/2007 nella quale mi si informa che questa gif proviene originariamente dagli zapatisti messicani della regione del Chiapas.


  Ultimo aggiornamento: 24.08.2014 Perché questo sito e-mail: webmaster (at) partigiano.net